Scegli la rete di sicurezza per la protezione contro ...

2021-11-26 05:42:56 By : Mr. Jay Tang

Una guida tecnica sulla selezione, l'uso e la manutenzione delle reti di sicurezza si concentra sui criteri di selezione e sulle modalità di accesso. Come scegliere correttamente le reti e come accedervi per montaggio e smontaggio.

Roma, 2 set - Le reti di sicurezza sono importanti dispositivi di protezione collettiva destinati a proteggere dalle cadute dall'alto che possono essere utilizzati in diverse attività. Ma affinché siano efficaci è necessario capire non solo come e quando utilizzarli, ma anche come sceglierli correttamente.

In tal senso, la scelta del tipo di rete di sicurezza da adottare in una specifica realizzazione “dipende dalla combinazione del rischio di caduta dall'alto e di collisione con il sistema stesso da eliminare e/o ridurre; deve essere effettuata dopo la "valutazione dei rischi". La scelta è legata anche «alle modalità con cui si effettua la realizzazione, alla sua tipologia e alle sue caratteristiche».

Il documento Inail “Reti sicure. Guida tecnica per la selezione, l'uso e la manutenzione” prodotta dal Dipartimento per le innovazioni tecnologiche e la sicurezza delle piante, dei prodotti e degli insediamenti antropici.

In relazione alle numerose linee guida operative fornite dalla Guida sulle reti di sicurezza da utilizzare nei luoghi di lavoro dove sussiste il rischio di caduta dall'alto, oggi ci soffermiamo sul tema della scelta e dell'accesso alle reti con riferimento ai seguenti argomenti:

Il documento - curato da Luca Rossi, Francesca Maria Fabiani e Davide Geoffrey Svampa - indica che le attività in cui vengono utilizzate le reti di sicurezza sono, ad esempio, quelle "relative alla costruzione di edifici (solai, coperture, estese superfici inclinate) e di infrastrutture in genere (ponti, ferrovie)”.

In particolare, i sistemi ad U (il sistema a U è la rete fissata ad un telaio di supporto per uso verticale) "possono fungere, in alcune situazioni, anche da corrimano, da appiglio per lavoratori che lavorano o transitano in prossimità di un bordo".

Inoltre, “nel caso di superfici fortemente inclinate, dove la semplice caduta verso un livello inferiore determina lo scivolamento e il rotolamento dell'operatore con conseguente urto contro le protezioni, esse possono essere installate anche lungo la traiettoria, in posizione opportuna, con la scopo di arrestare la caduta prima dell'urto sia tale da arrecare danno al lavoratore (morte e/o lesioni gravi e permanenti)”.

In questo caso - prosegue la guida tecnica - "la funzione delle protezioni lungo la traiettoria non è quella di proteggere dalle cadute nel vuoto ma di arrestare la caduta e come protezione può essere utilizzato un sistema a U".

Veniamo ai criteri di selezione.

Si indica che la scelta del tipo di rete di sicurezza più adatta ad uno specifico utilizzo "dipende da:

La scelta non può prescindere dalla “valutazione delle caratteristiche di resistenza della struttura di sostegno che deve essere in grado di resistere alle forze in gioco trasmesse dalla rete stessa. Le forze in gioco sono quelle legate alle azioni dinamiche che il lavoratore esercita durante la caduta e, nel caso delle reti verticali, quelle legate all'azione del vento”.

In particolare, la scelta del tipo di rete di sicurezza “più adatta ad un cantiere” può essere effettuata sulla base di “vari fattori che dipendono dal tipo di caduta da prevenire, ovvero:

Inoltre, la scelta "è influenzata anche dall'attività che verrà svolta:

Senza dimenticare che in cantiere può esserci o meno la possibilità o la necessità di utilizzare le strutture di ancoraggio che possono essere "costituite da:

La scelta, infine, dipenderà dall'altezza di caduta (distanza verticale tra piano di lavoro e rete di sicurezza), dalla larghezza di raccolta (distanza orizzontale tra il bordo estremo del piano di lavoro e il bordo estremo della rete di sicurezza) e dallo spazio. libero sotto la rete di sicurezza (margine di sicurezza sotto la rete necessario per evitare che il lavoratore possa urtare ostacoli durante la caduta).

Viene poi indicato che le reti di sicurezza “devono essere ancorate in modo tale che le forze che si generano, a seguito della trattenuta del lavoratore, possano essere assorbite e trasmesse dai punti di sospensione ai punti di ancoraggio sulle strutture in modo modo sicuro. I punti di ancoraggio non devono consentire lo spostamento o lo scorrimento della rete sotto carico”.

Il documento si sofferma poi sulle modalità di accesso per montaggio e smontaggio con riferimento a:

Ad esempio, i dispositivi di aggancio remoto “consentono di montare e smontare la rete a distanza dal piano di lavoro; con l'utilizzo di tali dispositivi i lavoratori non sono soggetti al rischio di caduta derivante dal lavoro in quota”.

Facciamo una foto di questi dispositivi:

Si segnala poi che le piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) sono “generalmente considerate una delle migliori modalità di accesso per l'installazione di reti in quota; i luoghi devono essere accessibili al PLE e le condizioni del terreno idonee”.

Si precisa che per utilizzare in sicurezza le PLE il lavoratore deve:

In conclusione, si rimanda alla lettura integrale del documento Inail che per ciascuna modalità di accesso contiene ulteriori informazioni e suggerimenti per migliorare la sicurezza e la prevenzione degli infortuni.

Scarica il documento da cui è tratto l'articolo:

Inail, Dipartimento per le innovazioni tecnologiche e la sicurezza delle piante, dei prodotti e degli insediamenti antropici, “Reti di sicurezza. Guida tecnica per la selezione, l'uso e la manutenzione”, collana Cantieri, a cura di Luca Rossi, Francesca Maria Fabiani e Davide Geoffrey Svampa con la collaborazione di Calogero Vitale e Ivano Bevilacqua, edizione 2020 (formato PDF, 6.75 MB).

Vai all'area riservata agli abbonati dedicata a "La scelta, l'uso e la manutenzione delle reti di sicurezza".

Leggi gli altri articoli di PuntoSicuro sul rischio cadute e lavori in quota

Prima i più recenti Prima i più vecchi Prima quelli con più Mi piace

Prevenzione dei rischi di aggressione e violenza sul luogo di lavoro

Giovani e sicurezza sul lavoro

Il PSS nell'attuale quadro normativo: uno strumento di prevenzione dei rischi

Cadute e pavimenti: cosa può aumentare il rischio di scivolamento?

Domande o discussioni? Proponili nel FORUM!

La newsletter settimanale gratuita che ti informa su idee, pratiche e soluzioni tecniche per l'eLearning.

Via Roncadelle, 70A - 25030 Castel Mella (BS) - Italia

Regia: Luigi Meroni | Redattori: Federica Gozzini, Tiziano Menduto

PuntoSicuro è il quotidiano Mega Italia Media. Iscrizione al Tribunale di Brescia, n. 56/2000 del 14.11.2000 - Iscrizione all'Albo degli operatori di comunicazione n. 16562. ISSN 2612-2804. È la rivista ufficiale di Aifos - Associazione Italiana Formatori per la Sicurezza sul Lavoro, è un sito segnalato dal servizio di documentazione INAIL come fonte di informazioni di particolare interesse/attualità, è media partner dell'Agenzia Europea per la salute e la sicurezza in l'EU-OSHA sul posto di lavoro per campagne di sensibilizzazione in materia di salute e sicurezza. I contenuti degli articoli possono contenere opinioni personali degli autori. Si declina ogni responsabilità per interpretazioni che dovessero rivelarsi inesatte o errate. I documenti presenti nella banca dati PuntoSicuro non possono essere considerati testi ufficiali: un regolamento con valore legale può essere ottenuto solo da fonti ufficiali (es. Gazzetta Ufficiale). Per informazioni sul diritto d'autore e come consultare: Condizioni di abbonamento. I prodotti e servizi pubblicitari sono commercializzati da Punto Sure con le presenti Condizioni di vendita.

PuntoSicuro è il quotidiano Mega Italia Media. Iscrizione al Tribunale di Brescia, n. 56/2000 del 14.11.2000 - Iscrizione all'Albo degli operatori di comunicazione n. 16562. ISSN 2612-2804. È la rivista ufficiale di Aifos - Associazione Italiana Formatori per la Sicurezza sul Lavoro, è un sito segnalato dal servizio di documentazione INAIL come fonte di informazioni di particolare interesse/attualità, è media partner dell'Agenzia Europea per la salute e la sicurezza in l'EU-OSHA sul posto di lavoro per campagne di sensibilizzazione in materia di salute e sicurezza. I contenuti degli articoli possono contenere opinioni personali degli autori. Si declina ogni responsabilità per interpretazioni che dovessero rivelarsi inesatte o errate. I documenti presenti nella banca dati PuntoSicuro non possono essere considerati testi ufficiali: un regolamento con valore legale può essere ottenuto solo da fonti ufficiali (es. Gazzetta Ufficiale). Per informazioni sul diritto d'autore e come consultare: Condizioni di abbonamento. I prodotti e servizi pubblicitari sono commercializzati da Punto Sure con le presenti Condizioni di vendita.

Mega Italia Media SpA | CF / P.IVA 03556360174 | Numero REA BS-418630 ​​​​| Capitale Sociale € 500.000 | Codice destinatario SUBM70N